Milan: rivoluzione cinese, obiettivo Champions

0
2

La rivoluzione cinese cambia i connotati del Diavolo dopo il trentennio berlusconiano finito col fiatone dopo un ciclo irripetibile di vittorie. E i tifosi rossoneri cominciano a vincere lo scetticismo iniziale godendosi il 4-0 di ieri sul Bayern Monaco dell’antico maestro Ancelotti dopo aver strappato alla Juve anche Leo Bonucci. La societa’ che fa capo all’imprenditore Li ha messo a disposizione di Montella un organico nuovo di zecca e molto dispendioso (oltre 200 mln), ma la trattativa piu’ difficile e’ stato il rinnovo con Donnarumma che Raiola voleva portare all’estero. Alla fine il portiere resta con un ingaggio monstre di 7 mln a 18 anni.

Febal Casa Valmontone 700×150
Credipass 700×150-2

Attorno a lui tanti volti nuovi: accanto a Romagnoli ci sara’ un vecchio obiettivo, Musacchio, mentre agli esterni il promettente Conti e l’esperto Rodriguez proveniente dal Wolfsburg. Ma il colpo ad effetto e’ stato l’ingaggio di uno dei simboli della Juve: Bonucci e’ arrivato per 42 mln e ne guadagnera’ quasi 10 a stagione. Con lui Montella optera’ per una difesa a tre. A centrocampo per 28 mln il Milan ha strappato alla Roma che l’inseguiva il motorino Kessie che affianchera’ Biglia, arrivato dopo una snervante trattativa con Lotito, assieme al poderoso turco Calhanoglu.

L’investimento piu’ pesante e’ pero ‘ in attacco: e’ arrivato per 45 mln Andres Silva, compagno di reparto in nazionale di Ronaldo. A supporto c’e’ Borini, mentre e’ atteso l’ultimo colpo, che sara’ probabilmente Kalinic visto che con Belotti la trattativa e’ molto complicata. Col Bayern ha segnato una doppietta il promettente ventenne Cutrone che potrebbe restare nella rosa di prima squadra. Tra gli altri sono partiti Kucka, Deulofeu, poli, Honda, Pasalic, Bertolacci e De Sciglio. Se ne andra’, probabilmente al Marsiglia, anche Bacca Una bella scommessa per Vincenzo Montella che da tanti talenti sparsi deve costruire una squadra competitiva. Si parte giovedi’ prossimo con le qualificazioni all’Europa League e poi ci sara’ l’avventura in campionato. Per gli ingenti investimenti profusi il nuovo Milan cinese deve puntare al quarto posto.

 

ANSA