Trump jr assume un avvocato per difendersi nell’indagine Russiagate

0
7

Il figlio del presidente Donald Trump, Donald Jr., nella bufera per aver incontrato un’avvocatessa russa vicina al Cremlino durante le presidenziali, ha assunto un avvocato personale per farsi rappresentare nell’ambito delle varie indagini sul Russiagate.  Lo scrivono i media Usa.

Febal Casa Valmontone 700×150
Credipass 700×150-2

L’avvocato assunto è Alan Futerfas. Il figlio di Trump ha ammesso di aver incontrato l’avvocatessa durante le presidenziali ma ha negato collusioni con Mosca per influenzare le elezioni. La vicenda si arricchisce intanto di nuovi personaggi. Dopo le rivelazioni del New York Times sull’incontro avvenuto lo scorso luglio tra il primogenito di Trump, Donald Jr., e un’avvocata russa considerata vicina al Cremlino, Natalia Veselnitskaya, il Washington Post ha detto che ad organizzare il meeting, nella Trump Tower, è stato un promotore musicale, Rob Goldstone, che rappresenta una popstar russa, Emin Agalarov, figlio del miliardario Aras Agalarov che ha fatto affari con la famiglia  Trump.

Emin e Aras Agalov hanno aiutato Trump a portare in Russia il concorso di bellezza “Miss Universo” e su Instagram ci sono foto dei tre insieme. Trump compare anche in un video di Emin del 2013 insieme a concorrenti di Miss Universo, intitolato “In another life”.

Dal New York Times, che cita tre fonti anonime, prima di organizzare l’incontro con l’avvocatessa russa convinto che questa avesse informazioni compromettenti su Hillary Clinton, Donald Trump Jr era stato informato via mail che il materiale in questione era parte del tentativo da parte di Mosca di aiutare la candidatura del padre.

 

La Repubblica