Dybala e Cuadrado rimontano il Genoa, la Juve vince 4-2

0
1

Genova, 26 ago. – (AdnKronos) – La Juventus si impone in rimonta per 4-2 sul campo del Genoa nell’anticipo della seconda giornata di Serie A. Dopo un inizio choc con il Grifone in vantaggio per 2-0 dopo soli 6′ i bianconeri si impongono grazie alla tripletta di Dybala e al gol di Cuadrado. In classifica la ‘Vecchia Signora’ sale a quota 6, mentre i rossoblù restano fermi a un punto. Prova di carattere dei finalisti dell’ultima Champions League che reagiscono da grande squadra illuminati dalla classe del loro numero 10.

Credipass 700×150-2
Febal Casa Valmontone 700×150

Avvio choc per i campioni d’Italia che vanno sotto dopo venti secondi. Affondo di Pandev sulla destra cross in mezzo, Chiellini che rinvia sullo stinco di Pjanic che batte l’incolpevole Buffon. Al 6′ arriva il raddoppio per i rossoblù grazie a un rigore concesso da Banti, per fallo di Rugani su Galabinov, dopo aver consultato il Var. Dagli undici metri proprio il bulgaro va a segno. Immagini successive mostrano che la rete dei padroni di casa sarebbe stata da annullare per un millimetrico fuorigioco di partenza di Galabinov.

I bianconeri reagiscono e al quarto d’ora accorciano le distanze con Dybala. Higuain serve in area Pjanic, assist al centro e tocco di destro in gol della ‘Joya’. Poco prima della mezz’ora la squadra di Allegri va vicina al pari: percussione in area di Chiellini che serve Pjanic, il bosniaco rifinisce per Higuain il cui tiro termina a lato alla destra di Perin.

Al 35′ cross di Lazovic per Galabinov il cui colpo di testa finisce di poco fuori. Al 40′ sale in cattedra Perin che salva due volte la sua porta prima sull’esterno sinistro di Dybala poi sul tentativo di tap-in di Mandzukic. In pieno recupero arriva il pareggio della Juventus grazie a un calcio di rigore concesso da Banti, dopo aver rivisto l’azione al Var, per fallo di mano di Lazovic su un tiro di Mandzukic in area. Dal discetto la ‘Joya’ batte Perin con un potente sinistro sotto la traversa.

In avvio di ripresa subito pericoloso il ‘Pipita’ che, su assist di Dybala, tira fuori di un soffio. Al 17′ la ‘Vecchia Signora’ completa la rimonta con Cuadrado. Il colombiano, servito da Mandzukic, salta Laxalt e va a segno con un gran sinistro sotto l’incrocio. L’esterno uruguagio prova a riscattarsi e qualche minuto dopo ci prova con un tiro rasoterra che finisce a lato.

Alla mezz’ora gran destro al volo di Pjanic dal limite con la conclusione deviata in angolo. Al 35′ Allegri toglie il bosniaco e inserisce Bentancur che fa il suo esordio in Serie A. Nel finale Dybala cala il poker firmando la sua tripletta personale al 91′ con un potente sinistro che trafigge Perin sul primo palo.

CONDIVIDI